nomenclatura tariffaria [Italiano]:

8100000000 80 ALTRI METALLI COMUNI; CERMET; LAVORI DI QUESTE MATERIE.

SEZIONE XV METALLI COMUNI E LORO LAVORI.

  • 8101000000 80 : Tungsteno (wolframio) e lavori di tungsteno, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8102000000 80 : Molibdeno e lavori di molibdeno, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8103000000 80 : Tantalio e lavori di tantalio, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8104000000 80 : Magnesio e lavori di magnesio, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8105000000 80 : Metalline di cobalto ed altri prodotti intermedi della metallurgia del cobalto; cobalto e lavori di cobalto, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8106000000 80 : Bismuti e lavori di bismuto, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8107000000 80 : Cadmio e lavori di cadmio, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8108000000 80 : Titanio e lavori di titanio, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8109000000 80 : Zirconio e lavori di zirconio, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8110000000 80 : Antimonio e lavori di antimonio, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8111000000 80 : Manganese e lavori di manganese, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8112000000 80 : Berillio, cromo, germanio, vanadio, gallio, afnio (celtio), indio, niobio (colombio), renio e tallio nonché i lavori di questi metalli, compresi i cascami e gli avanzi
  • 8113000000 80 : Cermet e lavori di cermet compresi i cascami e gli avanzi

 

* Ai sensi del regolamento (UE) n. 692/2014 del Consiglio (GU L 183, pag. 9) è vietato importare nell'Unione europea merci originarie della Crimea o di Sebastopoli.
I divieti non si applicano:
a) all'esecuzione, fino al 26 settembre 2014, di contratti commerciali conclusi prima del 25 giugno 2014, o di contratti accessori necessari per l'esecuzione di tali contratti, purché la persona fisica o giuridica, le entità o gli organismi che intendono eseguire il contratto abbia notificato, con almeno dieci giorni lavorativi di anticipo, l'attività o la transazione all'autorità competente dello Stato membro in cui è stabilita/o;
b) merci originarie della Crimea o di Sebastopoli che sono state presentate all'esame delle autorità ucraine, per le quali sono state verificate le condizioni per il riconoscimento dell'origine preferenziale e per le quali è stato emesso un certificato d'origine a norma del regolamento (UE) n. 978/2012 e del regolamento (UE) n. 374/2014 o a norma dell'accordo di associazione UE-Ucra.