nomenclatura tariffaria [Italiano]:

5500000000 80 FIBRE SINTETICHE O ARTIFICIALI IN FIOCCO.

SEZIONE XI MATERIE TESSILI E LORO MANUFATTI.

  • 5501000000 80 : Fasci di filamenti sintetici
  • 5502000000 80 : Fasci di filamenti artificiali
  • 5503000000 80 : Fibre sintetiche in fiocco, non cardate né pettinate né altrimenti preparate per la filatura
  • 5504000000 80 : Fibre artificiali in fiocco, non cardate né pettinate né altrimenti preparate per la filatura
  • 5505000000 80 : Cascami di fibre sintetiche o artificiali (comprese le pettinacce, i cascami di filati e gli sfilacciati)
  • 5506000000 80 : Fibre sintetiche in fiocco, cardate, pettinate o altrimenti preparate per la filatura
  • 5507000000 80: Fibre artificiali in fiocco, cardate, pettinate o altrimenti preparate per la filatura
  • 5508000000 80 : Filati per cucire di fibre sintetiche o artificiali in fiocco, anche condizionati per la vendita al minuto
  • 5509000000 80 : Filati di fibre sintetiche in fiocco (diversi dai filati per cucire), non condizionati per la vendita al minuto
  • 5510000000 80 : Filati di fibre artificiali in fiocco (diversi dai filati per cucire), non condizionati per la vendita al minuto
  • 5511000000 80 : Filati di fibre sintetiche o artificiali in fiocco (diversi dai filati per cucire), condizionati per la vendita al minuto
  • 5512000000 80 : Tessuti di fibre sintetiche in fiocco contenenti almeno 85|%, in peso, di fibre sintetiche in fiocco
  • 5513000000 80 : Tessuti di fibre sintetiche in fiocco, contenenti meno di 85|%, in peso, di tali fibre, miste principalmente o unicamente con cotone, di peso non superiore a 170|g/m$2
  • 5514000000 80 : Tessuti di fibre sintetiche, in fiocco, contenenti meno di 85|%, in peso, di tali fibre, misti principalmente o unicamente con cotone, di peso superiore a 170|g/m$2
  • 5515000000 80 : Altri tessuti di fibre sintetiche in fiocco
  • 5516000000 80 : Tessuti di fibre artificiali in fiocco

 

* Ai sensi del regolamento (UE) n. 692/2014 del Consiglio (GU L 183, pag. 9) è vietato importare nell'Unione europea merci originarie della Crimea o di Sebastopoli.
I divieti non si applicano:
a) all'esecuzione, fino al 26 settembre 2014, di contratti commerciali conclusi prima del 25 giugno 2014, o di contratti accessori necessari per l'esecuzione di tali contratti, purché la persona fisica o giuridica, le entità o gli organismi che intendono eseguire il contratto abbia notificato, con almeno dieci giorni lavorativi di anticipo, l'attività o la transazione all'autorità competente dello Stato membro in cui è stabilita/o;
b) merci originarie della Crimea o di Sebastopoli che sono state presentate all'esame delle autorità ucraine, per le quali sono state verificate le condizioni per il riconoscimento dell'origine preferenziale e per le quali è stato emesso un certificato d'origine a norma del regolamento (UE) n. 978/2012 e del regolamento (UE) n. 374/2014 o a norma dell'accordo di associazione UE-Ucra.